Articles Comments

Geotecnica e Ingegneria » Archive

Università, metodi all’altezza di comunità serie e civili

da www.lastampa.it   Gentile Direttore, Le scrivo di getto, portata da un moto di indignazione che, però, non è un lampo di rabbia improvvisa. È, invece, l’espressione di un pensiero lungamente coltivato, nutrito quotidianamente nello svolgimento del mio mestiere. È anche l’espressione di un dolore, di frustrazione e disagio, come pure di voglia di fare e di speranza. Sono un’accademica appena quarantenne in Diritto pubblico comparato all’Università di Macerata, formatasi in Italia e negli Stati Uniti, prima al Boston College, poi a Harvard, infine a Yale. Ho deciso di scriverLe dopo aver letto delle difficoltà che l’Università di Bari sta attraversando nel valutare se il divieto di assumere nello stesso ateneo i parenti fino al quarto grado dei docenti già in ruolo si estenda anche alle mogli e ai mariti. Come docente di un’università … Read entire article »

Filed under: Università

Erasmus, si parte per studiare … si finisce cercando lavoro

da www.ilfattoquotidiano.it   Più conosci il mondo, meno lo temi e più hai voglia di esplorarlo. Se poi in Italia fai fatica a sbarcare il lunario, ancora di più. Non è un caso dunque che chi ha vissuto un’esperienza di studio all’estero, dopo la laurea è più propenso a cercare lavoro in un altro Paese. Così il presente, anche se precario, ti fa sentire ancora il terreno sotto i piedi, il futuro fa meno paura, e non rimandi la carriera a data indefinita. I numeri ne sono la prova. Secondo un’indagine AlmaLaurea, nel 2013 il 48% dei laureati ha ammesso di voler intraprendere un percorso professionale oltreconfine e di questi la stragrande maggioranza (il 74%) aveva già partecipato a un programma europeo. Il più gettonato l’Erasmus. Non solo. Il trend di chi prende … Read entire article »

Filed under: Giovani, Mobilità nel mondo, Università

Lo scienziato italiano che scopre i falsi dei colleghi

da www.corriere.it   Enrico Bucci la chiama la «wikileaks della scienza». È un sito scarno, incomprensibile ai non specialisti: battezzato Pub-peer (pubpeer.com), contiene segnalazioni anonime su articoli scientifici ritenuti «sospetti». Bucci, biologo napoletano ed ex ricercatore del Cnr, è partito da lì per indagare la correttezza della scienza italiana. E insieme cercare il possibile antidoto a un problema che preoccupa la comunità dei ricercatori (non solo in Italia): il diffondersi crescente di frodi scientifiche. «Ho analizzato circa 3.500 lavori biomedici segnalati su Pubpeer – denuncia -, quelli firmati da italiani sono 565: l’Italia è il secondo Paese dopo gli Usa in termini assoluti, ma il primo in percentuale sulla produzione scientifica. E l’università con la maggior percentuale di segnalazioni è la Federico II di Napoli» (dove Bucci si è formato). Il luminare suicida Il … Read entire article »

Filed under: Università

Ingegnere (e mamma) alla NASA

da www.ilfattoquotidiano.it   L’essere diventata madre prima dei 30 anni per Maria Paola Clarizia non è stato un ostacolo al successo. Neanche con una carriera alla Nasa e una missione sui cicloni tropicali da portare a termine. Oggi, che ha 31 anni e suo figlio 4, si rende conto che è stata fortunata e il suo destino non sarebbe stato la stesso se fosse rimasta in Italia. “Quando ho fatto il colloquio per entrare nel team della Nasa non mi hanno chiesto se ero sposata, avevo figli o avevo intenzione di farne. Sono stata io, alla fine, a precisare che ero già madre di un bimbo piccolo, che ho un compagno con un lavoro a tempo indeterminato a Southampton, dove viviamo, e che non mi sarei potuta trasferire negli Stati Uniti. E … Read entire article »

Filed under: Giovani, Mobilità nel mondo

Fabiola Gianotti nuovo direttore Cern

da www.ansa.it   L’italiana Fabiola Gianotti è stata nominata direttore generale del Cern di Ginevra. 52 anni, nata a Roma e ha studiato a Milano, è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs. Gianotti è la prima donna a guidare il Cern nei 60 anni di storia del laboratorio europeo. Succede a Rolf-Dieter Heuer, che ha ricoperto la carica dal 2009, affiancato da Sergio Bertolucci come direttore della Ricerca. E’ stata nominata dal Director General Search Committee del Cern. Gli altri due fisici in corsa per la direzione erano il britannico Terry Wyatt, dell’universita’ di Manchester, e l’olandese Frank Linde, direttore dell’Istituto nazionale di fisica subatomica (Nikhef) di Amsterdam. Con la nomina di Fabiola Gianotti per la terza volta un italiano è alla direzione generale del più importante laboratorio di fisica delle … Read entire article »

Filed under: Mobilità nel mondo, Università

Perché il solare è più caro di eolico e idroelettrico

da www.linkiesta.it   Non è una sorpresa che, prendendo in considerazione i costi ambientali, le risorse rinnovabili — in particolar modo l’energia eolica — siano assai più vantaggiose rispetto al carbone. Potrebbe però sorprendere il fatto che, secondo una nuova analisi, l’energia solare sia assai più svantaggiosa rispetto a eolico e idroelettrico per quel che riguarda il suo impatto economico, almeno all’interno dell’Unione Europea. I costi dell’energia vengono raramente esaminati da questo punto di vista, anche se ciò avviene più facilmente in Europa che negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Lo studio, commissionato dall’Unione Europea e condotto dalla Ecofys, una società di consulenza in energie rinnovabili, ha considerato i costi economici del cambiamento climatico, dell’inquinamento e dell’esaurimento di risorse, oltre che dell’attuale capitale e dei costi di operazione delle centrali … Read entire article »

Filed under: MISCELLANEA

La scuola che cambia

da www.linkiesta.it   «L’Italia cambierà solo mettendo al centro la scuola». Difficile essere in disaccordo con quest’ottimo proposito del Governo e con il suo piano di rendere la scuola italiana l’architrave su cui costruire non solo una supposta e prossima ventura ripresa, quanto piuttosto una visione di medio lungo periodo del paese che verrà. È un tema che si mette al centro da solo, peraltro. Ragionare del futuro della scuola vuol dire chiedersi quali saranno le specializzazioni produttive di domani, quali i valori cui si ispireranno le future generazioni, lungo uno spettro che va dall’egualitarismo alla meritocrazia radicale, quale il destino – fastidiosa zavorra o risorsa imprescindibile? – dei bambini e dei ragazzi stranieri nati in Italia o arrivati qui insieme ai loro genitori, quale il rapporto tra economia pubblica e privata in un periodo in cui a … Read entire article »

Filed under: Giovani, Università

Consigli per farsi assumere

da www.giornalettismo.it   Il tuo curriculum vitae è aggiornato e pronto ma l’idea di dover scrivere una lettera di presentazione ti manda in crisi? Devi fare un colloquio di lavoro e non sai come comportarti? Ecco qualche buon consiglio per limitare gli errori più comuni. I 30 consigli per scrivere una lettera di presentazione perfetta I 10 errori che fai a tua insaputa ancora prima di fare un colloquio di lavoro   I 5 consigli per riuscire a concentrarti anche quando è difficilissimo     … Read entire article »

Filed under: Giovani, PROFESSIONE E LAVORO

Erasmus. Un progetto per studenti (e bambini) più europei

da www.notiziegeopolitiche.net   Dalla sua creazione nel 1987 ad oggi il programma Erasmus (niente a che vedere con il teologo olandese, ma l’acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) ha permesso a migliaia e migliaia di studenti di effettuare presso un’università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università. Secondo le statistiche della Commissione Europea, solo l’anno scorso, sarebbero stati oltre 250mila i giovani che hanno aderito al programma. Il tutto con un costo non indifferente per i contribuenti dell’Unione Europea che, solo lo scorso anno, ha stanziato circa 450 milioni di Euro. Una somma rilevante che presupporrebbe un ritorno altrettanto rilavante. Quale ritorno? L’esperienza all’estero, almeno sulla carta, dovrebbe consentire agli studenti di acquisire conoscenze che favoriscono l’occupazione (e infatti, nei cinque anni dopo la laurea, … Read entire article »

Filed under: Giovani, Mobilità nel mondo, Università

Bre-Be-Mi, un viaggio nell’autostrada deserta

da www.giornalettismo.it   Una cattedrale nel deserto. Basterebbe questo per descrivere la Bre-Be-Mi, l’autostrada nata per collegare Milano e Brescia lungo un percorso posizionato a sud della Torino-Trieste, la A4, evitando il passaggio per Bergamo, velocizzando i collegamenti tra est e ovest Lombardia consentendo ai visitatori di Expo un accesso rapido ai luoghi dell’esposizione universale. Eppure non viene usata quasi da nessuno. Un’opera faraonica, lunga 60 chilometri, primo tassello di una serie d’infrastrutture destinate a sorgere ad est del capoluogo lombardo che al momento appare come un monumento, immerso tra campi coltivabili e cascine, e nulla più. IL PERCORSO – La autostrada A35, questo il nome della Bre.Be.Mi, come detto fa parte di un complesso asse viario attualmente in costruzione. Al momento questa lingua d’asfalto collega il nulla con il nulla ma in futuro si … Read entire article »

Filed under: MISCELLANEA